I magnifici 12 di The Voice promossi nella terza serata live

MARCO MENGONI A THE VOICE - foto La Presse
MARCO MENGONI A THE VOICE – foto La Presse

Fabio Troiano col Pulcino Pio

annunciano che c’è un cast da Dio

con ospiti i Bastille e poi Mengoni,

Bennato con un medley di canzoni.

Si parte con la squadra di Noemi

che ha sulla testa una cofana che temi

che sotto sotto nasconda un alveare

di vespe rosse pronte ad attaccare.

Silvia Capasso e i brividi del mondo

voce importante e vissuto profondo

Tunica nera che chiunque la metta

fa tanto Ursula della Sirenetta.

Giuseppe Scianna è un timido ragazzo

che quando canta invece ti fa il mazzo

voce da brivido nella Cura di Battiato

Pelù la dedica a Peppino Impastato

Diana Winter ricorda Irene Grandi

canta Battisti con effetti blandi

ma è musicista e pure cantautrice

Noemi ha dei progetti per lei, dice.

Flavio Capasso con Jamiroquai

mi sembra in forma qui come non mai

ma forse le treccine che gli han fatto

lo penalizzano e riceve lo sfratto.

E tocca adesso alla squadra di Cocciante

Giulia ha un bel frac e gli occhi di diamante,

ma inciampa sugli Eurithmics in malo modo

e i dolci sogni li spezza il televoto

Vanno avanti Mattia in Meraviglioso

anche se in italiano è più noioso

la tecnica perfetta della Dani

e l’energia teatrale di Campani.

Cocciante sveglio non lo fermi più

torna in letargo solo dopo Hey Jude

lo levano alla fine dai maroni

perchè deve cantar Marco Mengoni

che arriva già sudato e un poco sfatto

cantare e andare era sul contratto?

La Raffa inossidabile signora

sfodera la sua squadra tutta intera

Manuel Foresta showman riconosciuto

alle prese con Elvis ci è piaciuto,

Veronica che canta la Pavone

coi tatuaggi, mamma mia che impressione,

Emanuele coi riccioli da putto

senza infamia nè gloria canta tutto

Stefania svela il crooner che c’è in lei

ma la Carrà le dice te ne  vai.

Bennato si scatena con Pelù

e la serata non finisce più,

ma siamo all’ultima squadra finalmente

Morfeo mi azzanna con soporifero dente,

Danny il più anziano si sgola in Roxanne,

ma per lui ha detto stop il Big Ben.

Rimangono con Piero il rocker Guasti

nonostante gli “inciampichi” sui testi

il bel giovanottone Cavicchini

che si è portato Fede Poggipollini e

l’energia rotonda di Cristina

che più che In altomare era in piscina.

L’appuntamento è al futuro giovedì

alle 21 e 10 o giù di lì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...