SANREMO 2016 oggi le audizioni dei 61 finalisti Giovani. I miei ascolti e le mie pagelle

Schermata 2015-11-02 a 10.43.44Erano 648, erano Giovani e forti e sono rimasti in 61 a cantare per il giorno dei Morti. Ed alla fine di tutto resteranno in 6 a cantare l’Hully Gully. Oggi la Commissione Rai, capitanata da Carlo Conti e composta da Piero Chiambretti, Rosita Celentano, Giovanni Allevi, Federico Russo, Carolina di Domenico ed Andrea Delogu, li ascolterà a Roma in quel degli Studi televisivi da cui va in onda il programma “Tale e Quale”, deciderà i nomi dei Giovani del Festival di Sanremo 2016 ( ne scelgono 12 che diventeranno 6 nello speciale Rai del 27 novembre) poi volerà nella città dei fiori dove sceglierà due degli otto vincitori di Area Sanremo che saranno proclamati il 7 novembre.
Ma torniamo alle audizioni romane di oggi. Molti i nomi già transitati nelle infinite vie dei talent, altri assolutamente sconosciuti, altri ancora che ti sembrano nuovi nuovi, ma poi scopri che hanno solo cambiato nome. I più ricorderanno personaggi come Antonella Lo Coco (finalista di XF6), Chiara dello Iacovo (The Voice), , Dinastia (The Voice), Madh (finalista X Factor 9), Francesco Guasti (semifinalista di The Voice), Gianmarco Dottori (concorrente a The Voice e vincitore assoluto di Musicultura 2015), Lavinia Desideri (X Factor), Ilaria (di cognome Rastrelli X Factor8), Matthew Lee (vincitore del Coca Cola Summer Festival), Timothy Cavicchini ( in finale a The Voice1 e partecipante al Coca Cola Summer Festival 2014), Tommaso Pini (The Voice), Simone Perrone (The Voice),Valeria Romitelli (ex Amici) che si presenta con il fratello Piero Romitelli (ex Amici ed ex membro con Pietro Napolano del duo PQuadro terzi a Sanremo Giovani 2007 ( vedi video di allora)), Valentina Tioli (X Factor), Violetta Zironi (X Factor).
Alcuni addirittura hanno già calcato l’Ariston: Ermal Meta (tra i Giovani a Sanremo 2010 con La Fame di Camilla vedi la mia intervista di allora), Giordana Angi (Sanremo Giovani 2012 vedi l’intervista di allora), mentre Dalise altri non è che Maria Teresa D’Alise ed è in lista in quanto vincitrice di Castrocaro 2015).
Inoltre mi dicono che Brando del duo Brando e Ricci (Walter?), altri non sia che Jessica Brando già al Festival di Sanremo 2010 dove, per motivi di età (era all’epoca minorenne) e di ora tarda, si esibì in differita ovvero attraverso un video registrato durante le prove. Guarda il video del suo commento del giorno dopo su Blogosfere
Ho ascoltato le canzoni ed ho trovato il livello abbastanza alto. Molte marcette zumpa zumpa, per capirci alla Antonio Maggio di un paio di anni fa, parecchi rapper (Absolut + Gabri El – Dinastia – Miki D) , atmosfere retro'(Lavinia Desideri – Cabrio – Matthew Lee) e swing (Brando e Ricci – Simone Gamberi), temi delicati come quelli dell’anoressia (Dinastia con Claudia), del razzismo (CeCil con N.e.g.r.a.) della Pace (Raimondo) e dei migranti in cerca di una vita migliore (Gianmarco Dottori), ma anche canzoni leggere leggere da canticchiare in doccia come Amore sul pero di Cosimo Messeri.

Ma veniamo a ciò che mi ha colpito nel bene e nel male.

Per la sezione SOSIA troviamo emuli di Minchia Signor Tenente del grande Faletti ( Silenzio di Ambra Calvani e Gabriele De Pascali), di Fabrizio Moro come Irama con Cosa resterà o Povia come i Cantiere 164 con Mondo Fantasma, dei Baustelle come i Nonostante Clizia con 2030. In Amen Francesco Gabbani sembra Morandi che canta Battiato.Sulle orme de Il Volo non poteva mancare un tenore pop: Michael Leonardi con “Rinascerai”. Emuli di Sanremo in toto Ragazzo Semplice e il suo complesso con Una canzone per Sanremo
Un discorso a parte va fatto per Antonella Lo Coco: la sua “Non ho più lacrime” è una bella canzone degna del palco, ma sembra un avanzo dal frigo di Laura Pausini.

Frasi indimenticabili:
Dalise in HO: ” Non te la do, non te la do, non te la do”
Cosimo Messeri “AMORE SUL PERO” : “Tu spamplonami dai” e “ti pomeriggerai”
David Boriani “TUTTO TORNA”: “Si selfie chi può”


Veniamo alle mie preferite
.
Ho dato 4 asterischi a Odio le favole di Ermal Meta, brano dal testo bellissimo, con un arrangiamento intenso ed originale, ma orecchiabile. Altro brano di altissimo livello soprattuto nel testo Samir di Gianmarco Dottori che ha il pregio principale di trattare il delicatissimo tema dei migranti senza cadere nelle trappole della retorica. Segue a parimerito Simone Avincola, scuola romana post Silvestri e Mannarino come altri in gara (Emilio Stella e Marco Greco). La sua “Porto fuori il cane”, allegra e intelligente senza prendersi sul serio, merita di farsi conoscere meglio. 4 asterischi pure a lui.
Apprezzo particolarmente la voce di Cristina Russo nel suggestivo “La Barca blu” con intro pinfloido e graffio uainaus. 4 asterischi.
Interessante anche la proposta Neo-matiabazar (epoca Ruggiero) di Giordana Angi con la sua LA SOLUZIONE italo-francese 3 asterischi
Accattivante il twist di Matthew Lee “La mia Sofia Loren” 3 asterischi, toccante Irama con Cosa Resterà 3 asterischi, Marco Greco e la sua Ortica e Rosmarino in salsa Vecchio Frac 3 asterischi. Al di là del tema importante e pericoloso della sua canzone “Pace” una nota di merito va sicuramente alla voce gospel di Raimondo, di cui non so altro.
Madh con In cerca di un senso non mi convince pienamente quindi 2 asterischi come a molti altri tra cui: La rappresentante di Lista con Apriti Cielo!, Beatrice Visconti con Paulette, Simone Perrone con “Dentro, Talenti Latenti con la tarantella salutista Don’t smoke.
Il resto forse meriterebbe un secondo ascolto, ma anche no!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...